Iqvia: “Senza nuova governance 2,4 mld di rosso per farmaci diretta

Roma, 30 ottobre – Mentre fervono i lavori dei tecnici alla ricerca di un accordo sul capitolo del payback farmaceutico (pregresso e futuro) da inserire a stretto giro nella legge di Bilancio, arrivano in anteprima per Sanità24-Il Sole 24 Ore le stime Iqvia sulla spesa farmaceutica per acquisti diretti (ex ospedaliera, cui si sono aggiunti i farmaci acquistati in distribuzione diretta e per conto), che secondo il monitoraggio del provider globale, segnerà un rosso di circa 2,4 miliardi nel 2018, oltrepassando nuovamente il tetto del 6,89% del fabbisogno sanitario nazionale (112,7 mld di euro) stabilito per legge.

La proiezione, secondo quanto riferisce un lancio di ieri dell’agenzia Radiocor Plus,  è stata effettuata sulla base dei numeri registrati nei primi otto mesi dell’anno. Iqvia prevede un esborso pari a 10,14 miliardi di euro con un aumento del 6,7% rispetto al 2017 e un’incidenza sul totale della spesa sanitaria che toccherà il 9 per cento. Quindi con uno sfondamento di oltre due punti percentuali rispetto al tetto programmato. E le previsioni sul 2019 – se il quadro della governance non avrà un momento di svolta – stimano un disavanzo che supererà i 3 miliardi di euro.