Antitrust, è Rustichelli il nuovo presidente dell’autorità garante

Roma, 21 dicembre – Il nuovo presidente dell’Autorità garante della Concorrenza e del Mercato saràil magistrato Roberto Rustichelli (nella foto). Lo hanno annunciato ieri i presidenti di Camera e Senato, Roberto Fico ed Elisabetta Casellati.

Rustichelli, magistrato ordinario a Napoli “ha competenza specifica in materia di concorrenza”, ha affermato Fico motivando la scelta, aggiungendo che le candidature pervenute sono state 112, in schiacciante prevalenza (89%)  di uomini.

La scelta, decisa di concerto dai presidenti dei due rami del Parlamento, è stata effettuata secondo un “metodo nuovo della trasparenza” ha spiegato Casellati,  basato sui “tre requisiti della terzietà, secondo i parametri dell’indipendenza politica e in relazione all’attività professionale, della competenza tecnica e dell’esperienza istituzionale”.

A fornire un breve ritratto di Rustichelli è un lancio dell’agenzia Teleborsa: nato 57 anni fa a Faenza,  laureato in Giurisprudenza e Scienze economiche e gestionali, il successore di Giovanni Pitruzzella (oggi avvocato generale presso la Corte di giustizia europea in Lussemburgo) chiamato alla guida dell’Agcm è entrato in magistratura nel 1992. Dopo aver svolto le funzioni giudiziarie a Lagonegro e a Ravella, è stato consigliere giuridico presso la presidenza del Consiglio e vice capo gabinetto del ministro delle Attività produttive. È stato componente di varie commissioni ministeriali per l’elaborazione di proposte di modifiche normative in materia di economia e di impresa (in particolare le commissioni per la predisposizione del Codice della internazionalizzazione delle imprese e per la predisposizione del Regolamento sull’Alto Commissario Anticorruzione) e ha maturato esperienze professionali in materia di intese, abuso di posizione dominante e operazioni di concentrazione, nonché in materia di violazione della normativa antitrust.

Dal 2013 ad oggi è stato presidente di collegio del Tribunale delle imprese di Napoli. Ha svolto, inoltre, attività di docenza, anche universitaria, in materia di diritto commerciale, dell’impresa e di diritto tributario.