Cittadinanzattiva, al via il secondo Rapporto annuale sulla farmacia

Roma, 8 luglio – Anche se non sempre sufficientemente valorizzate, come chiaramente emerso dal primo Rapporto annuale sulla farmacia realizzato da Cittadinanzattiva lo scorso anno, le farmacie sono e  restano un irrinunciabile presidio di sanità del territorio, punto di riferimento  essenziale per la salute dei cittadini, in particolare anziani e malati cronici, che in esse trovano non solo assistenza e servizi, ma anche dialogo e ascolto, rassicurazioni e risposte.

Per rendere più manifesta ed evidente questa realtà e per contribuire a qualificare il rapporto tra farmacia/ farmacista e cittadino, in un’ottica di reciproca fiducia, scambio e collaborazione, Cittadinanzattiva e Federfarma hanno deciso di dare continuità al progetto avviato lo scorso anno, promuovendo una nuova edizione del Rapporto annuale sulla farmacia.  Il terreno di indagine e valutazione dell’iniziativa, anche per il 2019, sarà l’ambito della fragilità/cronicità, con particolare riferimento al Piano nazionale cronicità e al ruolo delle farmacie nella implementazione di ciò che attiene alla prevenzione e all’aderenza terapeutica.

L’iniziativa – che si propone anche di valorizzare, rilanciare e diffondere  la Carta della Qualità della Farmacia presentata da Federfarma e Cittadinanzattiva nel 2015 –  si propone di fare del Rapporto Annuale sulla farmacia del 2019 uno strumento di politica pubblica, comprensivo di dati e proposte politiche.

L’impianto metodologico resta quello già utilizzato nella prima edizione, anche se nel 2019 viene significativamente ampliata l’analisi, attraverso una  “ricognizione” che raccoglierà dati dai tre target:  farmacisti in farmacia, cittadini e associazioni di pazienti. Tre gli strumenti  utilizzati: il primo è un questionario rivolto ai farmacisti, finalizzato alla raccolta di dati sulle attività condotte negli ultimi 24 mesi presso le farmacie in tema di campagne di prevenzione, partecipazione agli screening e supporto alla’aderenza terapeutica. Il secondo è una survey on line per i cittadini, rivolta a rilevare il loro grado di conoscenza ed esperienza dei nuovi servizi attivati in farmacia, e in particolare rispetto al coinvolgimento dei cittadini in campagne di prevenzione e screening e all’eventuale supporto ricevuto in Farmacia alla aderenza alle terapie. Da ultimo, verranno somministrate interviste strutturate e  realizzati appositi workshop con i leader delle associazioni di pazienti aderenti al Cnamc, il Coordinamento nazionale delle associazioni di malati cronici di Cittadinanzattiva, allo scopo di conoscere i principali servizi sperimentati dalle persone con patologia cronica presso le farmacie nel corso dell’ultimo anno, le loro esperienze e le buone pratiche sul tema della prevenzione e del supporto dell’aderenza terapeutica in farmacia.

Considerato il grande rilievo dell’iniziativa, Federfarma ha sottolineato l’importanza che il maggior numero di titolari di farmacia compili il questionario, accessibile dalla home page del sito internet di Federfarma (www.federfarma.it) nella sezione dedicata al 2° Rapporto annuale sulla Farmacia. Il termine ultimo per la compilazione è il 31 luglio 2019.

Altrettanto importante è sollecitare i cittadini a rispondere al sintetico questionario loro rivolto, diffuso sui social, tramite app e tramite la mailing list di Cittadinanzattiva,  compilabile al link Survey on line per i cittadini e anch’esso accessibile dalla sezione dedicata al Rapporto della home page del sito Federfarma.