Cossolo: “Il 9 febbraio tutti in farmacia per donare un farmaco”

Roma, 8 febbraio – “Anche quest’anno le farmacie partecipano numerose alla Giornata di raccolta del farmaco, confermando con grande senso di responsabilità e solidarietà il proprio ruolo di presidio territoriale sociosanitario sempre attento alle esigenze dei cittadini, in particolare dei più deboli. Ringrazio tutti i colleghi, i volontari e i cittadini che con la loro generosità permettono di donare un numero sempre maggiore di farmaci a coloro che ne hanno bisogno” .

Questo il messaggio che il presidente di Federfarma Nazionale Marco Cossolo (nella foto)  ha voluto far pervenire  a tutti coloro che, domani 9 febbraio, parteciperanno alla diciannovesima edizione dell’iniziativa promossa dalla Fondazione Banco Farmaceutico Onlus, che – spiega Cossolo – “è in perfetta linea con la mission della farmacia italiana, che svolge nella società un ruolo sempre più attivo, offrendo nuovi servizi di cura, informazione e prevenzione”.

Saranno 4.500 le farmacie dove domani i i cittadini potranno – grazie alle indicazioni del farmacista e all’assistenza di circa 20.000 volontari – acquistare uno o più medicinali da banco da donare alle persone indigenti. I medicinali saranno consegnati a uno degli oltre 1.768 enti assistenziali convenzionati con Fondazione Banco Farmaceutico Onlus.

Le farmacie contribuiscono alla iniziativa non solo ospitando i volontari e mettendo a disposizione  i locali, ma – ricorda un comunicato stampa diffuso da Federfarma – anche con un contributo diretto sotto forma di erogazione liberale da parte dei titolari.  Nel 2018 le farmacie hanno versato 620mila euro, impiegati dal Banco Farmaceutico per attività benefiche.

L’edizione 2018 ha visto il coinvolgimento di 4.175  farmacie e oltre 18.000 volontari; sono state raccolte 376.692 confezioni di farmaci, per un controvalore economico pari a 2.642.519 euro.  In 18 anni la Giornata di raccolta del farmaco ha raccolto oltre 4.700.000 farmaci.

Anche l’adesione a questa importante iniziativa solidale dimostra l’attenzione delle farmacie alla salute  delle fasce più deboli della popolazione e ne conferma il quotidiano impegno sul fronte sanitario e sociale.   Oltre alla donazione di farmaci acquistati dai cittadini, Federfarma e  il Banco stanno lavorando anche a  un progetto per il recupero dei farmaci non utilizzati dai cittadini e non scaduti (Rfv, Raccolta farmaci validi).

La Giornata nazionale di raccolta del farmaci si svolge sotto l’Alto Patronato della Presidenza della Repubblica, in collaborazione con Aifa, Cdo Opere Sociali, Federfarma, Fofi, Federchimica Assosalute, Assogenerici e BFResearch.

L’iniziativa è realizzata con il sostegno di Intesa Sanpaolo (partner istituzionale), Teva, Doc, EG EuroGenerici, Comieco, Mediafriends, Responsabilità Sociale Rai e Pubblicità Progresso.