Emendamenti Lega-M5S a decreto fiscale: per payback basta ok Aifa

Roma, 12 novembre – Le transazioni con le aziende farmaceutiche per il ripiano della spesa farmaceutica (payback) “sono valide per la parte pubblica con la sola sottoscrizione di Aifa e sono efficaci a decorrere dalla data di entrata in vigore del decreto” fiscale.
Lo prevede, secondo quanto riferisce un lancio AGI,  un emendamento della Lega al decreto fiscale depositato in Commissione Finanze del Senato. La proposta correttiva primo firmatario Enrico Montani) si propone di snellire le procedure delle transazioni per il ripiano del payback già previste dalla Legge di bilancio 2018, riguardanti il ripiano della spesa farmaceutica territoriale ed ospedaliera per gli anni 2013, 2014 e 2015, ancora pendenti al 31 dicembre 2017.
Un emendamento del tutto sovrapponibile lo ha presentanto anche il M5S (la prima firma è del  presidente della Commissione Sanità del Senato Pierpaolo Sileri, nella foto), a testimonianza della comune volontà dei due partiti della maggiornanza di governo di velocizzare le procedure del payback, oggi molto farraginose, per affidare alla sola Aifa il ruolo di garante del processo, accorciando così notevolmente i tempi.