DiaDay 2018, già 6230 le farmacie aderenti, Pagliacci: “Eccellente”

Roma, 25 ottobre – Sono già 6230 le farmacie che hanno risposto “presente!” all’appello lanciato da Federfarma per il DiaDay, iscrivendosi all’edizione 2018 della grande iniziativa di screening e sensibilizzazione lanciata da Federfarma contro il diabete, che quest’anno si svolgerò dal 12 al 18 novembre.

Una risposta davvero importante, salutata con soddisfazione sull’edizione di oggi di Filodiretto Federfarma da  Silvia Pagliacci, presidente del Sunifar e prima e principale sostenitrice dell’iniziativa a margine della chiusura della finestra utile per potersi iscrivere alla nuova edizione che, ad oggi, conta 6.230 adesioni. La possibilità di iscrizione resta comunque aperta fino all’evento, in programma dal 12 al 18 novembre, senza però che vi sia la possibilità di ricevere il kit per lo screening.

Le farmacie che hanno aderito rappresentano lo zoccolo duro che ci permette di avere già in campo ‘l’esercito’. Seimila farmacie, cioè un terzo del totale, sono quelle che da sempre risultano sensibili a queste tematiche” ha dichiarato al giornale del sindacato Pagliacci, ricordando che la possibilità di aderire all’iniziativa resta comunque aperta fino all’evento, senza però che vi sia la possibilità di ricevere il kit per lo screening.
“Il nostro obiettivo è quello di far capire anche a tutte quelle che ancora non hanno aderito, che il DiaDay rappresenta  l’opportunità per il farmacista di essere ancora più utile ai cittadini di quanto già non sia” ha aggiunto la preisdente Sunifar. “Avere avuto fino ad oggi l’adesione al progetto da parte di un terzo delle farmacie, in un momento di crisi economica del settore, è un risultato eccellente soprattutto se consideriamo che si fa tutto a titolo gratuito”.
L’invito che Pagliacci  rivolge ai titolari delle oltre 6000 farmacie che hanno già aderito e a quelli che ancora dovessero aggiungersi nei prossimi giorni è solo uno: “Fare tanti screening in modo, che si raddoppi il numero dello scorso anno” (quando erano stati 160.313 cittadini in 11 giorni, NdR). Un obiettivo ambizioso, ma che un convinto impegno delle farmacie può certamente rendere possibile.