Farmacia in viaggio, al via la campagna di Rete Farmacisti Preparatori

Roma, 18 giugno – Quali medicinali portare in vacanza? Per rispondere a una delle più classiche domande dell’estate, la rete delle farmacie specializzate di Farmacisti Preparatori offre una consulenza personalizzata e informazioni sanitarie utili a viaggiare in sicurezza in tutte le mete del mondo. Per tutto il periodo estivo, negli oltre 600 esercizi che in tutta Italia aderiscono alla rete (reperibili agevolmente utilizzando la funzione di ricerca in questa pagina del sito di Farmacisti Preparatori)  sarà infatti attivo il servizio “Farmacia in viaggio”: consigli specifici per affrontare viaggi e vacanze in completa sicurezza, sia in base alla meta di destinazione scelta sia in base alle specifiche esigenze del cliente-paziente.

Oltre al consiglio del farmacista, visitando una delle farmacie aderenti alla rete di Farmacisti Preparatori i clienti potranno ricevere da giugno a settembre pratici manualetti informativi sulla sicurezza in viaggio. Ognuno di questi vademecum riguarda una zona diversa del mondo, con informazioni preziose per viaggiare sicuri ovunque, evitando spiacevoli inconvenienti.

“È molto importante affrontare i viaggi in maniera consapevole e con le giuste informazioni sulla meta in cui si è scelto di trascorrere le vacanze” spiega Paolo Borgarelli, amministratore nazionale delle farmacie specializzate di Farmacisti Preparatori. “Suggerimenti mirati che tengano conto delle specifiche necessità delle persone, oltre a indicazioni puntuali sulle peculiarità della zona in cui si è diretti, permettono di trascorrere le vacanze evitando spiacevoli inconvenienti”.

Il servizio Farmacia in viaggio, spiega una nota di Farmacisti Preparatori, offre proprio questo: informazioni pratiche su quali sono i rischi maggiori quando si viaggia e sulle precauzioni da seguire, sulle norme igieniche consigliate, su cosa mangiare, sui farmaci e i prodotti salva-vacanza. Piccoli consigli che possono aiutare a vivere la vacanza al meglio e in piena sicurezza. Un esempio su tutti: non serve mettere in valigia tanti medicinali “per precauzione”, ma è molto meglio portare con sé pochi farmaci, che siano adeguati alle proprie esigenze e al paese di destinazione.