Farmacia dei servizi, Mandelli: ‘Riparto fondi primo step attuazione’

Roma, 24 dicembre – Farmacia dei servizi, “siamo di fronte al primo passaggio per l’attuazione concreta”. 

Così il presdiente della Fofi Andrea Mandelli commenta il decreto del ministero della Salute  con il riparto dei primi sei milioni, sui 36 totali per il triennio 2018-20, destinati dalla legge n. 205/167 (la legge di bilancio 2108 varata alla fine dello scorso anno) alla sperimentazione della farmacia dei servizi, con la remunerazione delle prestazioni e delle funzioni assistenziali con oneri a carico del Ssn. Il primo finanziamento, relativo al 2018, è ripartito tra Piemonte  (1.873.406 euro), Lazio (2.446.404) e Puglia (1.680.190) e sarà seguito nel 2019 dal riparto di ulteriori 12 milioni nel 2019, con l’allargmaneto della sperimentazione a Lombardia, Emilia Romagna e Sicilia,  e i restanti 18 mel 2020, quando si aggiungeranno alla lista anche Veneto, Umbria e Campania.

Nel suo complesso la sperimentazione, finanziata con la Legge di Bilancio 2018, è una fase cruciale non solo per provare l’efficacia in termini di maggiore salute e minore spesa del farmacista di comunità” afferma Mandelli  “ma anche per affinare le sue modalità di intervento nel processo di cura, nella prevenzione primaria e secondaria e nelle funzioni di punto di accesso al Ssn. Sono certo che tutti i colleghi che saranno coinvolti sono consapevoli dell’importanza di questa fase sperimentale e la Federazione sarà sempre al loro fianco in questo impegno così come i loro Ordini provinciali” .