Farmacisti protezione civile, il 25 a Cagliari la convention nazionale

Roma, 23 maggio – Conto alla rovescia per la quarta convention nazionale dell’Associazione nazionale Farmacisti volontari per la Protezione civile, che si terrà a Cagliari sabato 25 maggio, nella sala conferenze del Lazzaretto (via dei Navigatori, 1), a dieci anni circa dalla nascita del sodalizio, che risale al 2009, all’indomani del terremoto che devastò l’Aquila.

L’incontro, organizzato dalla sezione di Cagliari dell’Associazione, è dedicato al tema La professione del farmacista nelle emergenze di Protezione civile. Il ruolo del farmacista nel soccorso e nel ripristino del servizio farmaceutico. Una risorsa al servizio della comunità.

Il programma, dopo la registrazione dei partecipanti che avrà inizio alle 9, prevede il saluto e l’introduzione ai lavori della presidente nazionale dell’associazione Enrica Bianchi (nella foto), che ripercorrerà in 10 anni di attività dei farmacsti volontari per la protezione civile. Seguiranno Luca Matteo Galliano, responsabile della colonna mobile nazionale (della quale illusterà ruolo e attività) e  Anna Maria Fadda,  docente di Tecnologia  e Legislazione farmaceutiche all’Università di Cagliari, alla quale è affidato il tema  Il ruolo del farmacista galenista in emergenza. Quali prospettive di sviluppo per il futuro?
Sarà quindi la volta di due contributi istituzionali: il primo è quello di Massimo La Pietra, responsabile del Servizio volontariato al Dipartimento della Protezione civile della Presidenza del Consiglio dei Ministri, che illustrerà il tema Partecipazione dei cittadini alle attività di protezione civile e accrescimento della resilienza delle comunità: il ruolo strategico dei Farmacisti volontari per la Protezione civile. Il secondo arriverà da Tiziana Capuzzi, anche lei  del Dipartimento della Protezione civile, dove si occupa del Servizio Risorse sanitarie:  parlera del sistema di soccorso sanitario in caso di catastrofe.

Concluderanno la sessione antimeridiana dei lavori  Ersilia Cossu e Angela Campo, dell’ Associazione Psicologi per i Popoli Sardegna, con un intervento sul tema  Il ruolo della psicologia dell’emergenza ed assistenza umanitaria, ambiti intervento e modalità operative.

La sessione pomeridiana sarà aperta da Roberta Lupoli. medical disaster manager  e presidente dell’Associazione Farmacisti volontari della Puglia, che illustrerà  Le maxiemergenze tossicologico ambientali e il possibile ruolo dei Farmacisti volontari di protezione civile.
Seguiranno le testimonianze di Renzo Belli e Carla Cestari, farmacisti volontari  di Modena e Reggio Emilia,  insigniti della medaglia d’oro al merito civile per la loro opera in occasione del terremoto nell’Emilia del 2012. Saranno loro a chiudere i lavori, utilizzando le loro esperienze personali per illustrare quello che è il senso dell’impegno dei frmacisti volontari per la Protezione civile, ben riassunto peraltro dal titolo del loro intervento:
La risposta al dolore è la Solidarietà.

Al termini della convention, che è  patrocinata dall’Ordine dei Farmacisti di Cagliari, da Federfarma Cagliari e dall’Enpaf e si avvale del sostegno di Phyto Garda, Dpi Trois, Farmapoint e Unifarm Sardegna, si svolgerà l’Assemblea nazionale dell’Associazione Farmacisti volontari per la Protezione civile.