FU, da oggi in vigore la nuova Tabella n. 3 e le rettifiche alle nn. 2 e 6

Roma, 29 agosto – Entra in vigore oggi il Dm 24 luglio 2018 pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 14 agosto scorso e  concernente l’aggiornamento della Tabella n. 3 e la rettifica delle Tabelle nn. 2 e 6 della XII edizione della Farmacopea ufficiale della Repubblica italiana.

Il provvedimento, in particolare, interviene sui contenuti della Tabella 3 (“Sostanze da tenere in armadio chiuso a chiave”), di cui al Dm 3 dicembre 2008, sostanzialmente riformulandola. Nel dettaglio, sono state eliminate molte voci, riducendo a 22 le sostanze che, ai sensi  dell’art. 146, comma 2 del Tuls del 1934 e dell’art. 730 del codice penale) debbono essere obbligatoriamente detenute in armadio chiuso a chiave. Nel dettaglio, si tratta di: adrenalina, apomorfina cloridrato, argento nitrato, atropina solfato, chinidina solfato, digitossina, ergometrina maleato, ergotamina tartrato, fisostigmina salicilato, Iodio, ipecacuana, isotretinoina, istamina, lidocaina, mercurio ossido giallo, neostigmina metilsolfato, noradrenalina, omatropina bromidrato, reserpina, sodio fluoruro, suxametonio cloruro, tetracaina cloridrato.

Alla Tabella 2 (“Sostanze medicinali di cui le farmacie debbono essere provviste obbligatoriamente”)  è stata eliminata la voce “Iodio”.

È stato poi sostituito il punto 1) della Tabella n. 6 (“Apparecchi ed utensili obbligatori in farmacia”) approvatacon Dm17 maggio 2018,con riferimento alle bilance sensibili, prevedendo il ritorno alla previgente disciplina di cui al decreto ministeriale 3 dicembre 2008 e disponendo, pertanto, quanto segue: “1) Bilancia sensibile al mg (divisione reale (d) della scala = 0,001g) della portata di almeno 500 g o in alternativa due distinte bilance, l’una sensibile al mg (d = 0,001 g) della portata di almeno 50 g e l’altra sensibile a 0,50 g (d = 0,50 g) dellaportata di almeno 2 kg”.

È opportuno ricordare che la detenzione in farmacia della Farmacopea ufficiale,  testo indispensabile alla professione del farmacista, è obbligatoria.