Fofi, avviato confronto titolari-collaboratori su Ccnl, Ecm e previdenza

Roma, 23 gennaio – Una prima e positiva ripresa del confronto, già iniziato in occasione del congresso FarmacistaPiù, su temi di rilievo centrale per la professione, come la formazione continua, la previdenza e soprattutto il rinnovo del contratto nazionale di lavoro dei dipendenti delle farmacie private, scaduto ormai da anni e ancora oggetto di laboriose trattattive tra Federfarma e sindacati dei lavoratori.

A promuovere e ospitare l’incontro nella sua sede di via Palestro a Roma, è stata la Fofi, che lunedì scorso ha messo intorno a uno stesso tavolo Silvera Ballerini, presidente di Conasfa (nella foto), Marco Gambadoro, segretario di Sinasfa, Benedetta Mariani, presidente Fiafant, Luisanna Pellecchia, presidente Assofant e Giuseppe Palaggi, presidente di Federfarma Viterbo e coordinatore della commissione del sindacato dei titolari di farmacia che negozia con i sindacati confederali il rinnovo del Ccnl.

A rappresentare la Fofi, promotrice dell’iniziativa, il presidente Andrea Mandelli, il vicepresidente Luigi D’Ambrosio Lettieri e il segretario Maurizio Pace. Alla luce degli esiti positivi dell’incontro di lunedì, la Federazione degli Ordini – che già nello scorso autunno, scrivendo a Federfarma per sollecitare la ripresa delle trattative sul Ccnl, si era resa disponibile a favorire il dialogo tra le componenti professionali –  ha confermato il suo fattivo impegno a favorire la prosecuzione del  confronto.