Ecm, prima riunione ieri a Roma della Commissione nazionale

Roma, 12 giugno – La  ministra della Salute, Giulia Grillo (nella foto)ha presieduto oggi la prima riunione della Commissione nazionale per la formazione, il nuovo organismo istituito presso l’Agenzia nazionale per i servizi sanitari regionali (Agenas) per il triennio 2019-2021, indirizzando un augurio di buon lavoro ai componenti del nuovo organismo.

“Immagino un sistema per l’aggiornamento professionale caratterizzato da incentivi e premialità per le aziende sanitarie” ha detto la titolare del dicastero. “Dobbiamo superare l’attuale sistema esclusivamente sanzionatorio e punitivo, che non invoglia una categoria professionale già sottoposta a gravosi impegni di lavoro. Da oggi cambino rotta per il bene del nostro Ssn”.

La Commissione Ecm ha il compito di assicurare una formazione continua e qualificata a tutti i professionisti che operano nel sistema salute,  per garantire prestazioni sanitarie di qualità e aggiornate alle conoscenze scientifiche e tecnologiche, per rispondere al meglio ai bisogni dei pazienti e alle complessità crescenti del servizio sanitario.

La Commissione è stata ricostituita con decreto del ministro della Salute del 17 aprile 2019. Presieduta dal ministro della Salute, coadiuvata come vicepresidenti dal coordinatore della Commissione Salute della Conferenza delle Regioni e dalpresidente della Federazione nazionale degli ordini dei medici chirurghi e degli odontoiatri.

Sono componenti di diritto: il direttore generale dell’Agenas, il direttore generale delle Risorse umane e delle Professioni sanitarie del ministero della Salute e Olinda Moro, con funzioni di segretario, responsabile del Supporto Amministrativo-Gestionale della commissione nazionale per la formazione continua.

La professione farmaceutica, su indicazione della Federazione degli ordini dei farmacisti, è rappresetnata da Giovanni Zorgno, presidente dell’Ordine dei farmacisti di Savona. Gli altri membri sono Marinella D’Innocenzo, Daniela Russetti, Walter Mazzucco, Giacomo Walter Locatelli e Eugenio Agostino Parati per il ministero della Salute; Vincenzo Gentile e Gian Vincenzo Zuccotti  per il ministero della Salute su proposta del ministro dell’Istruzione, dell’università e della ricerca; Silvia Falsini, Franco Ripa, Massimiliano Barresi, Claudio Costa, Luigi Califano, Marco Biagio Marsano, Paolo Messina e Roberto San Filippo per la Conferenza Stato-Regioni; Roberto Stella e Roberto Monaco per la Fnomceo; Alessandro Nisio per la Commissione nazionale Albo Odontoiatri;  Gaetano Penocchio per la Federazione nazionale Ordini Veterinari italiani; Nausicaa Orlandi per la Federazione nazionale degli Ordini dei Chimici e Fisici; Roberto Calvani per il Consiglio nazionale Ordini Psicologi; Claudia Dello Iacovo per l’Ordine nazionale dei Biologi; Palmiro Riganelli e Pierpaolo Pateri per la Federazione nazionale degli Ordini delle Professioni infermieristiche; Marialisa Coluzzi per la Federazione nazionale degli Ordini della Professione Ostetrica; Emiliano Mazzucco, Anna Giulia De Cagno, Gianluca Signoretti e Alessandro Macedonio per la Federazione nazionale Ordini dei Tecnici sanitari di radiologia medica, delle professioni sanitarie tecniche, della riabilitazione e della prevenzione,