Grillo: Fsn, più crescita per aumento rapporto spesa sanitaria/Pil

Roma, 8 ottobre – “Per la sanità partiamo almeno dal miliardo preventivato, al quale aggiungeremo ulteriori risorse, grazie all’aumento, nella nota di aggiornamento al Def, del rapporto tra spesa sanitaria e Pil” . Questa la rassicurazione della ministra della Salute Giulia Grillo (nella foto), resa venerdì scorso nel corso del suo intervento alla trasmissione di La7 Tagadà.

La titolare della Salute ha anche annunciato, a proposito della spesa sanitaria, una politica di lotta agli sprechi, a cominciare dai farmaci, sui quali sta già lavorando l’apposito tavolo istituito dal ministero nello scorso mese di luglio. Il tutto, ha detto Grillo,  con l’obiettivo di  “ripristinare il diritto alle cure, che è uno dei miei principali obiettivi”.

La ministra ha anche confermato due sue altre priorità: l’abolizione o almeno l’eliminazione della maggior parte dei superticket e la riduzione dei tempi d’attesa.  Riguardo ai primi, che ormai possono arrivare a raggiungere livelli di costo  così alti “da impedire l’accesso dei cittadini più in difficoltà alle cure”, Grillo ha affermato di puntare a raggiungere l’obiettivo già in questa legge di Bilancio. Per il ripristino di tempi d’attesa più “fisiologici”, invece, la ministra ha fatto professione di realismo, ammettendo che servirà un po’ di pazienza: “Datemi almeno un anno”, ha detto la ministra.