Influenza, colpiti 6 milioni di italiani, 20% in più del previsto

Roma, 22 febbraio -Continua a diminuire il numero di casi di influenza, a conferma del fatto che la pandemia è ormai decisamente entrata nella sua  fase finale. Non senza però aver fatto più danni del previsto: gli italiani costretti a letto dal virus, dall’inizio della stagione a oggi, sono infatti sei milioni (per la precisione, 5.968.000 casi), il 20% in più di quelli inizialmente stimati (5 milioni).

L’ultimo bollettino Influnet a cura dell’Istituto superiore di sanità  rifersice che i casi registrati in Italia nell’ultima settimana del 2019 monitorata sono stati circa 663 mla, a fronte dei 771 mila della settimana precedente. Ancorché in calo, dunque, la circolazione del virus “ancora si mantiene a un livello di incidenza di media intensità (circa 11 casi per mille assistiti)”.

Il calo dell’incidenza è generalizzato in tutte le età, anche se è maggiore nei giovani e negli adulti. Lombardia, Provincia autonoma di Trento e Abruzzo sono le Regioni maggiormente colpite.