Nasce il Conte 2, alla Salute va Speranza di LeU, oggi giuramento

Roma, 5 settembre – Giuseppe Conte, dunque, succede a se stesso: dopo la singolare crisi agostana, innescata dal segretario della Lega Matteo Salvini, ex vicepremier e ministro degl Interni, che ha portato alla caduta del sedicente “governo del cambiamento”, a Palazzo Chigi si insedia un altro esecutivo, frutto di un’alleanza politica – quella tra M5S e Pd – non meno problematica di quella che l’ha preceduta.

Superato di slancio lo scoglio della consultazione della base grillina sulla piattaforma Rousseau e completato tessera dopo tessera il complicato mosaico della composizione del nuovo governo, il presidente incaricato si è recato ieri al Quirinale per sciogliere la riserva e presentare la lista dei nuovi ministri, che giureranno nella mattinata di oggi e affronteranno il voto di fiducia in Parlamento lunedì (Camera) e martedì (Senato) della prossima settimana.

Molte le conferme rispetto alle ipotesi circolate negli ultimi giorni, ma non mancano davvero le sorprese, tra le quali una delle più eclatanti è certamente il cambio di inquilino al dicastero della Salute, dove la pentastellata Giulia Grillo è costretta al passo indietro e dove si insedia l’impronosticato Roberto Speranza di Leu (nella foto).

Per quanto riguarda i ministeri più pesanti, sostanzialmente confermate le anticipazioni: agli Esteri va Di Maio, agli Interni la ex prefetto di Milano Luciana Lamorgese, all’Economia l’eurodeputato del Pd Roberto Gualtieri. Un altro dei ministeri di più diretto interesse per il comparto del farmaco, quello dello Sviluppo economico, va a Stefano Patuanelli, già capogruppo del M5S

Merita anche di essere segnalato che il braccio di ferro per un’altra delle poltrone più contese fino all’ultimo, quella del sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, si è risolto a vantaggio del M5S, che insediano nel  delicato ruolo Roberto Fraccaro, fedelissimo del capo politico Di Maio.

Qui di seguito, la lista del nuovo governo:

Presidente del Consiglio: Giuseppe Conte

Sottosegretario alla Presidenza: Roberto Fraccaro (M5S)

Ministri con  portafoglio

Interno: Luciana Lamorgese (tecnico)

Esteri: Luigi Di Maio (M5S)

Economia e Finanze: Roberto Gualtieri (Pd)
Difesa: Lorenzo Guerini (Pd)

Giustizia: Alfonso Bonafede (M5S)

Lavoro: Nunzia Catalfo (M5S)

Sviluppo economico: Stefano Patuanelli (M5S)
Infrastrutture: Paola De Micheli (Pd)
Politiche agricole: Teresa Bellanova (Pd)
Salute: Roberto Speranza (LeU)
Ambiente: Sergio Costa (M5S)
Beni culturali e Turismo: Dario Franceschini (Pd)
Istruzione e dell’Università: Lorenzo Fioramonti (M5S)

Ministri senza portafoglio

Pubblica amministrazione: Fabiana Dadone (M5S)

Affari europei: Vincenzo Amendola (Pd)
Affari Regionali e autonomie: Francesco Boccia (Pd)

Sud: Giuseppe Provenzano (Pd)

Rapporti con il Parlamento: Federico D’Incà (M5S)

Sport e le Politiche giovanili: Vincenzo Spadafora (M5S)

Pari opportunità: Elena Bonetti (Pd)
Innovazione tecnologica: Paola Pisano (M5S)