Sindacato medici su Aifa: “Ministro Grillo rompa il silenzio su Vella”

Roma, 28 agosto – I vertici nazionali del Sindacato medici italiani (Smi) esprimono solidarietà a Stefano Vella dopo le dimissioni dall’Aifa per il suo “coraggioso gesto” con il ministro della Salute Giulia Grillo. Alla quale invece, sottolinea il segretario di Smi Sicilia Franco Esposito in un comunicato rilanciato dall’Ansa, “chiediamo che si distingua, anche in quanto medico, rompendo il silenzio tenuto fino ad ora, anche considerato che questa drammatica vicenda si è consumata nella sua città natale, Catania”.
“Ogni giorno, in ogni contesto – aggiunge Esposito – bisogna essere coerenti con il nostro dovere di medici: curare le persone, senza distinzioni di nessun tipo. È grave sottostare alleconvenienze politiche, al potere o alle ideologie e dimenticarsi del giuramento di Ippocrate”.
I medici dello Smi sottolineano che dopo il caso della nave Diciotti e il ritardato sbarco di 177 migranti “ai quali sono state negate cure e assistenza medica adeguata e legale”, il sindacato chiederà con forza l’impegno delle istituzioni ordinistiche locali e nazionali affinché i medici nei porti, in
situazioni come a Catania, “siano in prima linea nella garanzia del diritto alla salute”.