Farmaci, convenzionata in calo anche nel primo trimestre del 2018

Roma, 7 settembre – Continua il calo della spesa farmaceutica convenzionata a carico del Ssn, che nel primo trimestre del 2018 registra una diminuzione del 5,5% rispetto all’anno precedente, attestandosi a 2.029 milioni di euro. Questo il dato più significativo del report Aifa relativo alla spesa farmaceutica del primo trimestre 2018.

In lieve flessione (- 1,1%) anche il numero delle ricette, 150 milioni circa, mentre aumenta sensibilmente l’incidenza del ticket (+5,5%, corrispondenti a + 21,7 milioni rispetto al 2017). Cresce anche la spesa non convenzionata, che registra un incremento del +4,41%.
In termini complessivi, la spesa convenzionata che “passa” in farmacia si mantiene al di sotto del tetto di spesa programmato sul Fondo sanitario nazionale (7.96%), fermandosi  al 7,53%, con un risparmio – in termini assoluti – di circa 120 milioni di euro. Opposto l’andamento della spesa per l’acuisto diretto dei farmaci, che sfonda il tetto del 6,89% del Fsn per schizzare al 9,75%, sfiorando ormai le due cifre. In soldoni, si tratta di un disavanzo-monstre peri a  800 milioni di euro.