Trizzino: “Paletti a capitale in farmacia, M5S ci riproverà presto”

Roma, 7 dicembre- – Lo stop non sembra aver scosso più di tanto Giorgio Trizzino (nella foto), il deputato siciliano firmatario del subemendamento volto a riservare il 51% delle società di capitale proprietarie di farmacia a farmacisti iscritti all’Albo, approvato in Commissione Bilancio ma poi espunto in Aula per mano del presidente dell’Assemblea Roberto Fico.

“Il sub emendamento alla legge di bilancio a mia firma che è stato espunto dal testo prevedeva che nelle farmacie il 51% del capitale di gestione dev’essere rappresentato da farmacisti per arginare, in questo modo, la progressiva svendita delle nostre farmacie alle multinazionali voluta dal ddl Concorrenza del governo Gentiloni” scrive Trizzino in una nota rilanciata dall’Ansa. “Il nostro obiettivo è quello di tutelare farmacisti e piccole farmacie, mentre il Pd con il suo atteggiamento inaudito ha confermato ancora una volta che vuole solo proteggere le multinazionali e le lobby. L’impegno del M5S in questo senso proseguirà” rassicura Trizzino, annunciando che “’emendamento sarà presentato e approvato in un altro provvedimento per garantire la professionalità del settore e la qualità del servizio reso ai cittadini”.